fb01 lnk01 

Mosaic – Il viaggiatore metaforico


ISBN: 978 88 32193 03 9
ISSN 2611-1470
Lingua: Italiano
Editore: Paolo Loffredo Editore Srl
Prezzo di vendita23,50 €
Sconto
Paese Spedizione
Articolo


Preloader

Anteprima Libro

Il viaggaitore metaforico. L'odeporica contemporanea e la scrittura di viaggio nell' opera di Antonio Tabucchi

Il viaggio è elemento essenziale nello sviluppo culturale di ciascun essere umano perché favorisce l’incontro con l’alterità e l’altrove. Ma in un’epo- ca come quella globale, in cui il mondo sembra essere divenuto un mono- litico conglomerato spaziale e il turismo di massa si è sostituito al viaggio, molti si chiedono se sia ancora possibile narrare lo spazio. In questo dibattito si collocano alcune opere di Antonio Tabucchi che si ispirano a viaggi realmente compiuti, ma ricollocati in una dimensione dove realtà e finzione letteraria si mescolano e si confondono. Un’opera come Donna di Porto Pim – narrazione odeporica particolare e anomala – ne è un esempio. Infatti, in questo collage testuale il viaggiatore tabucchiano si inserisce in un mondo fatto di metafore e diventa egli stesso metafora di un girovagare realizzato prima di tutto attraverso la letteratura, dove ciò che si è vissuto si mescola a ciò che si è letto e oggetti concreti diventano metafore di un’epoca ormai perduta.

Autore

Cristiano Bedin, nato a Vicenza nel 1980, è dottore di ricerca in letteratura italiana. Dal 2012 è insegnante presso il dipartimento di lingua e letteratura italiana dell’Unive- rsità di Istanbul. Ha scritto vari contributi in volume e rivista su Antonio Tabucchi, Italo Calvino, Alberto Arbasino, Guido Ceronetti, Mario Rigoni Stern e ha pubblicato un volume su Edmondo De Amicis viaggiatore, Il reporter meravigliato (ISIS, 2017), e una monografia su Antonio Tabucchi, Oltre il tempo, la memoria e la saudade (Aracne, 2018).


Copyright © 2018